O ANO DA MORTE DE RICARDO REIS

O ANO DA MORTE DE RICARDO REIS

di JOÃO BOTELHO

Sceneggiatura João Botelho / Dall’omonimo romanzo di José Saramago / Fotografia João Ribeiro / Montaggio João Braz / Con Chico Diaz, Luís Lima Barreto, Catarina Wallenstein, Victoria Guerra / Produzione Alexandre Oliveira

Portogallo 2020 / 127′
V.O. sott. ITA

19.11.2021

20:30

Cinema De Seta

Efebo d'Oro

Lisbona, 1936. Dopo sedici anni di esilio in Brasile, Ricardo Reis – uno degli eteronimi del noto scrittore Pessoa – ritorna in Portogallo. Qui realtà e finzione, vita (e morte) del creatore col suo alter-ego si intrecciano. Fa da sfondo uno dei periodi più cupi della Storia: l’ascesa al potere dei regimi totalitari. Da un libro straordinario del premio Nobel Saramago un film di grande raffinatezza formale, caratterizzato da uno sfolgorante bianco e nero che lascia il posto al colore solo alla fine, quando tutto cambia (o forse non cambia, non mai veramente).

REGISTA

Joao Botelho
João Botelho è uno dei registi portoghesi con il maggior numero di lavori realizzati ad oggi. I suoi film hanno preso parte ai maggiori festival internazionali e ha ricevuto diversi riconoscimenti, come Berlino 1986 “OCIC Promotional Award, Forum of New Cinema” e Venezia 2001, “Premio Fondazione Mimmo Rotella”. Una retrospettiva di tutto il suo lavoro è stata presentata a Bergamo (1996), a La Rochelle – che gli ha anche dedicato una monografia (1998) – alla Cinémathèque di Lussemburgo (2002) e al LEFEEST (2018) di Lisbona.

© New Voice Film Productions, 2019