Blog

Oct 21

I vincitori della 41a edizione dell’Efebo d’Oro

Sabato 19 ottobre, al Cinema De Seta dei Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo, si è tenuta la serata conclusiva della 41a edizione dell’Efebo d’Oro – Premio Internazionale di Cinema e Narrativa (13 – 19 ottobre 2019), in cui sono stati rivelati i vincitori dei due concorsi principali, dedicati rispettivamente alle opere prime e seconde e ai film tratti da opere letterarie.

La giuria composta da Ludovico Caldarera, Nicoletta Romeo e Francesca Martinez Tagliavia ha deciso di assegnare il Premio per la sezione Opere prime e seconde a Fuga (Fugue) della regista polacca Agnieszka Smoczyńska.

Tra gli 8 film del concorso, la giuria composta da Yervant Gianikian, Wilma Labate, Egle Palazzolo, Clara Sanchez e Alessio Vassallo ha assegnato l’Efebo d’Oro per il Miglior Film tratto da un’opera letteraria a Once Upon a River della regista e cantautrice americana Haroula Rose. In questa sezione sono stati attribuiti anche due premi speciali a Il mangiatore di pietre (Menzione Speciale) di Nicola Bellucci e al film Continuer (Premio Speciale della Giuria) di Joaquim La Fosse.

Uno dei momenti più attesi della serata è stato quello che ha visto protagonista il regista canadese Mike Hoolboom, a cui è stato conferito l’Efebo d’Oro Nuovi Linguaggi – Città di Palermo.

Durante la serata di premiazione sono stati conferiti anche Il Premio Speciale Rotary Sud all’attrice palermitana Valentina D’Agostino, Il Premio Ande – Cinema Donna – a Haroula Rose per il film Once Upon a River, e il Premio Speciale Lions Palermo dei Vespri ad Amanda Sthers per il film Holy Lands tratto dal suo stesso libro.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *