Giovani e media: un progetto per gli studenti: 14 e 15 gennaio al Centro TAU

Gen 13

Giovani e media: un progetto per gli studenti: 14 e 15 gennaio al Centro TAU

Il 14 gennaio 2016 – dalle 10 alle 13 al centro TAU (via dei Cipressi 9), a Palermo, è previsto un Workshop sul rapporto tra media, nuovi linguaggi e giovani.

Partecipano gli assessori del Comune di Palermo: Andrea Cusumano, alla Cultura; Barbara Evola, alla Scuola; Agnese Ciulla, alla Cittadinanza sociale. E inoltre: Pasquale D’Andrea, Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Città di Palermo; Francesco Di Giovanni, responsabile del Centro TAU; Egle Palazzolo, presidente Centro di ricerca per la Narrativa e il Cinema;  Giovanni Massa, direttore artistico del Premio Efebo d’Oro; Antonio Gerbino del Centro di ricerca per la Narrativa e il Cinema; Elena Mignosi, ricercatrice dell’Università di Palermo; Danilo Sulis, di Radio Cento Passi; Gianna Cappello, docente Università di Palermo; Mario Crispi, degli Agricantus; gli scrittori Alli Traina e Carlo Carzan; Pia Tramontana, promotrice teatro per ragazzi; Fernanda Di Monte, giornalista e presidente Paoline; Gianni Zichichi, di Rock 10 e lode; Igor Scalisi, artista.

Alle 17, sempre al Centro TAU, è prevista la proiezione del film “L’intervallo” di Leonardo Di Costanzo (Italia 2012 – 83′), e alle 21 al cinema De Seta (Cantieri Culturali alla Zisa, via Paolo Gili4), la proiezione de “Il ragazzo con la bicicletta” (Le Gamin au Vélo) di Jean Pierre e Luc Dardenne (Belgio, Francia, Italia, 2011 – 86′)

Venerdì 15 gennaio, dalle 11,30 alle 13,30 al liceo linguistico Ninni Cassarà, seminario sulla realizzazione della web serie “Il Bar del Cassarà”, di Davide Gambino (Italia, 2014), girata nello stesso liceo; il seminario si propone di riflettere sul ruolo educativo, didattico e sociale dell’esperienza fatta dai ragazzi per la realizzazione della web serie. Partecipano il regista Davide Gambino; Francesco Di Giovanni, responsabile del Centro TAU; Egle Palazzolo, presidente Centro di ricerca per la Narrativa e il Cinema;  Giovanni Massa, direttore artistico del Premio Efebo d’Oro, e di alcuni dei partecipanti alla web serie.