Blog

Ott 29

Masterclass con Greenaway: The art of filmmaking

EFEBO 40 Masterclass 

40^ edizione dell’ Efebo d’Oro: 1979-2018.  

Venerdì, 9 Novembre, ore 9.30, Centro Sperimentale di Cinematografia 
Via Paolo Gili, 3 – Cantieri Culturali alla Zisa

 

MASTERCLASS CON GREENAWAY: THE ART OF FILMMAKING

Il Centro di Ricerca Narrativa e Cinema, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia Sede Sicilia, nell’anno di Palermo Capitale, presenta Peter Greenaway Masterclass: the art of filmmaking.
In occasione della presenza di Peter Greenaway al Festival Efebo d’Oro per ricevere il Premio Efebo Nuovi Linguaggi – Città di Palermo, ospiteremo una masterclass dedicata a professionisti, studenti e appassionati.

Un viaggio nell’arte di uno dei maestri del cinema mondiale, attraverso l’analisi dello sguardo della macchina da presa, degli elementi di montaggio e di composizione filmica. I partecipanti avranno la possibilità di interagire con il regista gallese, e conoscere con lui i fondamenti teorici, pratici e le componenti tecniche che caratterizzano il suo cinema.

La masterclass è a numero chiuso. Potrai partecipare:

  • Come partecipante: avrai modo di interagire con Peter Greenaway su argomenti inerenti la lezione e di usufruire di servizio di traduzione simultanea inglese/italiano. L’iscrizione comprende n.2 Pass settimanali per tutte le proiezioni del Festival. Alla fine del corso ti verrà rilasciato un attestato di partecipazione firmato dal regista. Per iscriverti registrati qui.
  • Come uditore: potrai assistere alla lezione in videoconferenza, negli spazi del Centro Sperimentale di Cinematografia. Per registrarti come uditore occorre prenotarsi al desk Ingressi giorno 3 Novembre alle ore 18.00.
    Solo per possessori di Festival Pass (clicca qui per acquistarlo). Il numero di uditori è limitato. First come, first served.

Nato nel 1942 in Galles, Peter Greenaway non è solo un cineasta visionario, ma un artista sfaccettato, uno scrittore, ma soprattutto un pittore prestato alla settima arte e impegnato a fare del suo cinema un universo figurativo dal forte impatto visivo. Folgorato da adolescente dalla visione de “Il settimo sigillo” di Ingmar Bergman, realizza nel 1962 il suo primo cortometraggio (Death of Sentiment). Mentre prosegue la carriera di pittore e romanziere, partecipa alla realizzazione di numerosi documentari. Sarà a partire dal successo de I misteri del giardino di Compton House (The Draughtsman’s Contract) cheGreenaway verrà annoverato a buon diritto tra i registi più importanti e originali della contemporaneità.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *